smart

Specializzazione, tecnologia e confronto con gli imprenditori

Dati e tecnologia sono fattori chiave ma è il confronto con l’imprenditore l’elemento chiave per trovare insieme soluzioni sostenibili.

I vantaggi delle soluzioni in leasing sono di facile comprensione rispetto ad uno acquisto diretto o a un finanziamento tradizionale. In primis chi si affida al leasing ha la possibilità di ottenere immediatamente il bene desiderato, senza immobilizzare ingenti somme, in secondo luogo beneficia di personalizzazioni contrattuali sulla base delle specifiche esigenze e risorse economiche e ottiene consulenza specializzata per ricercare le migliori soluzioni su contributi e agevolazioni. Se a questo si aggiungono i vantaggi di dilazionamento dell’iva e la possibilità di poter dedurre fiscalmente i canoni periodici più velocemente, si comprende come, negli ultimi anni, le soluzioni in leasing, nate come formula negli Stati Uniti, hanno preso sempre più piega anche nel nostro Paese.

Solo nel 2019 si sono registrati volumi pari a circa 28 miliardi di euro di cui il 67% rappresentato dalle PMI e in crescita anche le formule di leasing per le grandi imprese italiane. Tra gli attori del comparto, le società di leasing ricoprono sicuramente un ruolo di rilievo ma quando parliamo di imprese, non possiamo non menzionare il ruolo delle società di servicing. Nei casi in cui le imprese non riescono più a rispettare i propri accordi, le società di servicig intervengono per gestire la situazione acquisendo da banche o dalle stesse società di leasing i crediti NPL , ovvero crediti di imprese che non ce l’hanno fatta, o UTP (unlikely to pay) contratti di società che hanno ancora una possibilità. La finalità è gestirli per recuperarne il credito o anche valorizzarle e ricollocare i beni sul mercato. Tanto più un servicer riesce a coprire la maggior parte degli step della catena del valore del credito tanto più il servizio può essere costruito su misura delle specifiche esigenze del debitore con l’obiettivo di massimizzarne il valore o addirittura di spingerne la ripresa. Ed è questo il caso di neprix, la società di servicing del gruppo illimity specializzata in gestione di credito distressed corporate capace al contempo di occuparsi anche della vendita degli asset sottostanti, grazie ad una serie di portali web proprietari che annualmente accolgono oltre 22 milioni di visite. neprix nasce come servicer focalizzato nel corporate con grande attenzione alla qualità e con approccio sartoriale. Alla base c’è una forte specializzazione, indispensabile quando i crediti hanno come sottostante contratti di leasing o immobili A questo si aggiunge l’uso della tecnologia che in neprix è aspetto fondamentale: i data scientists hanno sviluppato algoritmi che permettono di processare rapidamente un enorme volume di dati, provenienti dai veri step di gestione con l’obiettivo di creare modelli predittivi del mercato e costruire strumenti di valutazione e vendita degli asset estremamente evoluti. Il tutto a beneficio della filiera del credito ma anche del real estate quando gli asset sottostanti sono immobili.

 Il legame tra settore del credito e tecnologia è sempre più stretto ma non è solo la tecnologia a fare la differenza: “i numeri e i tool di ultima generazione sono importanti ma è il rapporto ed il confronto con l’imprenditore l’elemento chiave per trovare insieme soluzioni sostenibili. Ed è questo approccio combinato tra innovazione, tecnologia e talento umano che in neprix fa la differenza e ci pone come primo operatore italiano specializzato nel credito corporate distressed.” afferma Andrea Battisti, Ceo di neprix.

[Fonte: illimity]

Condividi su:

Newsletter

Iscriviti per ricevere la raccolta delle storie del nostro Journal

* Dichiaro di aver preso visione della informativa per il trattamento dei dati personali.