digital

Il Lease per la salute

L'epidemia del Covid-19 sta caratterizzando il 2020 e continuerà ad influenzare l'economia dei prossimi anni. Il settore medico e sanitario sta manifestando già da diverso tempo una vera e propria necessità di rinnovamento e in questo contesto, tale settore, ricopre una fondamentale importanza.

Come sappiamo, il rallentamento dell’economia causato dall’emergenza Covid-19 ha influito anche sull’andamento del leasing nei primi mesi del 2020. Infatti, rispetto al primo quadrimestre 2019 si è registrata una riduzione complessiva del 38,1% nei numeri e del 30,1% nei valori. Il leasing di beni elettromedicali però, nonostante abbia anch’esso subito una flessione, ha mostrato una contrazione tendenziale del valore dello stipulato meno significativa rispetto al totale e pari al 10,1%. In particolare, rispetto a quanto si era registrato nell’anno precedente è stato rilevato un aumento di due punti percentuali del peso del leasing operativo nel numero dei contratti stipulati rispetto al leasing finanziario.

Figura 1 – Leasing Operativo e Finanziario per le Apparecchiature elettromedicali

Guardando alla distribuzione dei contratti leasing riconducibili ad apparecchiature elettromedicali, si osserva rispetto ad aprile dello scorso anno un aumento della concentrazione nel nord d’Italia. Soprattutto in valore, emerge un significativo incremento nel Nord-ovest a fronte di una riduzione al Centro Sud. Su questo trend pesa soprattutto la concentrazione per valore dei contratti in Lombardia, pari al 18,1%, e in Piemonte dove la percentuale è salita dal 4,7% del primo quadrimestre 2019 al 12,0% nel primo quadrimestre 2020.

Tabella 1 - Apparecchiature elettromedicali per macro-area (quote e variazioni % numero e valore

Figura 2 - Apparecchiature elettromedicali per regione gennaio-aprile 2020 (valore contratti)

Fonte: dati BDCR Assilea

Dall’analisi per la clientela di destinazione del leasing, risulta che il 60,8% del valore dello stipulato delle apparecchiature elettromedicali nei primi quattro mesi del 2020 è stato rivolto ad imprese che operano nel settore della “Sanità e assistenza sociale” [cfr. Fig. 3] e riguarda per il 72,5% dei contratti stipulati le “Società non finanziarie”, come mostrato dal grafico in Figura 4. In particolare, rispetto ad aprile dello scorso anno si osserva un significativo incremento del peso del leasing elettromedicale al settore del commercio all’ingrosso e al dettaglio (+9,4 punti percentuali) e ai soggetti che operano nel settore del noleggio (+4,2 punti percentuali).

Figura 3 - Apparecchiature elettromedicali per i principali ATECO (valore)

Figura 4 - Apparecchiature elettromedicali per principali i SAE (valore)

Sanità e assistenza sociale

In controtendenza rispetto all’andamento generale del leasing nei primi mesi del 2020, i contratti leasing associati all’Ateco “Sanità e assistenza sociale” hanno mostrato un incremento nei numeri rispetto al primo quadrimestre 2019 pari al 3,1% seppure con una riduzione in valore pari al 6,4%.

La ripartizione di questo settore per comparto vede, in valore, il 77,0% di beni strumentali, il 10,9% di beni appartenenti al comparto auto e il 9,5% di beni immobili, come mostrato in Figura 5. Gli altri comparti sono residuali. I beni strumentali maggiormente leasingati da clientela con attività economica “Sanità e assistenza sociale” sono per l’82,6% gli apparecchi elettromedicali, per il 4,2% attrezzature per il commercio all’ingrosso-dettaglio e per il 3,9% attrezzature per ufficio e strutture aziendali.

Figura 5 – Ripartizione della “Sanità e assistenza sociale” nei comparti (valore)

Analizzando il comparto auto si tratta per lo più di autovetture, 63,8% in valore, seguito da un 32,4% di veicoli commerciali < a 35 quintali, mentre, guardando ai beni immobiliari troviamo gli immobili uso ufficio e alberghi e centri ricreativi che in valore rispettivamente rappresentano il 58,3% e il 15,9% dello stipulato di tale Ateco nel comparto immobiliare, come riportato in Figura 6.

Figura 6 – Ripartizione della “Sanità e assistenza sociale” nell’auto e nell’immobiliare (valore)


L’utilizzo del lease per il finanziamento di apparecchiature elettromedicali in Italia è dunque una soluzione utile nell'ottica di un profondo ripensamento del sistema sanitario. Il lease è un valido strumento che attraverso il finanziamento di apparecchiature elettromedicali può dare ossigeno all’intero settore sanitario permettendo di disporre del bene medicale senza sostenere l’intero onere dell’acquisto. Tale scelta, nell’attuale contesto di emergenza di liquidità potrebbe rappresentare la scelta vincente per il rilancio dell’interno settore sanitario.

 

[Fonte: Assilea]

Newsletter

Iscriviti per ricevere la raccolta mensile delle storie del nostro Journal

* Dichiaro di aver preso visione della informativa per il trattamento dei dati personali.